Poligoni: un commento alle dichiarazioni del Presidente Pigliaru

“Agli atti della Camera esiste una proposta chiara ed esplicita, votata all’unanimità dalla Commissione Difesa della Camera a luglio, contenuta nel documento conclusivo dell’indagine sulle servitù militari, che indica la chiusura e bonifica dei Poligoni di Teulada e Capo Frasca e la bonifica, riconversione e riperimetrazione di quello di Quirra.


Si tratterebbe complessivamente della restituzione di circa 11mila ettari.

Per quanto mi possa ritenere nel complesso soddisfatto per le dichiarazioni del Presidente della Regione non comprendo affatto perché la dimensione della dismissione dovrebbe essere contabilizzata sulla riduzione di personale (peraltro lenta e graduale) prevista dai decreti applicativi della L.244/2012 di riforma dello strumento militare. Le due cose infatti non hanno alcuna concreta relazione e determinarne una rischierebbe addirittura di essere controproducente.

Penso che la posizione più corretta che si dovrebbe assumere in sede regionale sia precisamente quella già assunta dalla Commissione Difesa della Camera dei Deputati, frutto peraltro principalmente del lavoro e dell’impegno dei parlamentari sardi. Non vedo francamente alcuna necessità di inventare altre formule, quando già ne esiste una e quando già questa è una mediazione diffusamente condivisa”.

Michele Piras
Deputato SEL – membro IV Commissione Difesa