Chi sono

Sono nato nel 1972 in Germania da una coppia di operai emigrati di Borore. Vivo a Cagliari con Carla e Niccolò.

Sono laureato in Scienze Politiche. Il centro del mio percorso di studi universitari è stata la sociologia.

Ho svolto diverse professioni, a volte saltuarie, spesso precarie: a Londra per una catena di fast food e per una scuola d’inglese, ho insegnato per diversi anni l’inglese ai ragazzi delle scuole superiori, collaborato con il Centro Studi della Sardegna “A.Gramsci”, lavorato in un supermercato di Quartu S.Elena, sia come commesso che in amministrazione. Nel 2002 mi sono trasferito a Nuoro, dove ho lavorato per una cooperativa sociale in svariati settori: dall’assistenza educativa per minori alle politiche della partecipazione giovanile, dall’organizzazione e gestione di progetti europei alle docenze in corsi post lauream e post diploma, dalla ricerca sociale all’indagine statistica.

Ho collaborato con il gruppo consiliare regionale della Sinistra Sarda e con il quotidiano on line “AmenteLibera” e più di recente ho lavorato con una società di Treviso che si occupa di gestione fiscale per gli Enti Locali.

La prima vera esperienza politica è stata “Ossigeno”, piccola pubblicazione periodica che – con un gruppo di giovani amici e compagni – costruimmo a Borore all’alba degli anni ’90 e da cui scaturirono una serie di legami politici e personali che tutt’ora rappresentano l’ossatura più forte delle mi relazioni d’amicizia e del mio legame con il paese d’origine.

Nel ’94 sono stato attivo nel movimento studentesco cagliaritano. Nel ’95 sono stato eletto consigliere comunale a Borore, incarico istituzionale che ho ricoperto fino al 2003.

Nel 2005 sono stato eletto segretario provinciale di Nuoro di Rifondazione comunista, carica che ho lasciato nel 2007 per assumere quella di segretario regionale.

Nell’aprile del 2009 ho aderito al Movimento per la sinistra di Nichi Vendola prima e a Sinistra Ecologia Libertà poi, soggetto politico del quale sono stato coordinatore regionale ed esponente nella presidenza nazionale.

Il 30 dicembre 2012 ho vinto le primarie di SEL con quasi 2800 preferenze. Alle elezioni politiche del 24-25 febbraio, candidato capolista di SEL alla Camera nella circoscrizione Sardegna, sono stato eletto deputato.

Mi considero un uomo libero, che crede nella politica come strumento di trasformazione della società. Sono antifascista e di sinistra. Credo in uno Stato laico e nei diritti sociali e civili per tutte e tutti. Penso che ambiente e lavoro, libertà e uguaglianza, popoli e culture, non debbano essere mai più messi in contrapposizione. Credo nei valori della Repubblica nata dalla Liberazione.
E credo che possa esistere un Mondo migliore.

Michele Piras alla Camera: “La Sardegna brucia, dov’è lo Stato?”